top of page
  • Immagine del redattoreManuela Lenoci

Festival internazionale dell'aquilone a Margherita di Savoia

Aggiornamento: 23 giu 2023

L'occasione è stata la nona edizione di questo evento, il risultato è stato quello di aver scoperto una città bella da vivere in cui mangiare bene e passare delle giornate intense nella sua storia.


Dal 4 al .7 maggio il Festival degli Aquiloni di Margherita di Savoia ha dato appuntamento sulla spiaggia della BAT ad oltre 100 aquilonisti da tutto il mondo.

Ho partecipato ad un meraviglioso evento che definirei colorato e appassionante e che mi ha permesso di trascorrere due giorni al mare in una meravigliosa cittadina, Margherita di Savoia, che non conoscevo bene ma che ho avuto la fortuna di apprezzare per tutto il fine settimana.

Sapevate che l'aquilone è il simbolo della libertà?

Non avevo realizzato fino a quando non ho puntato gli occhi al cielo di quanto questo mondo rappresenti una forma d'arte, un modo per celebrare la bellezza della natura e l'arte dell'aquilone, nonchè una occasione per le persone di tutte le età e di tutto il mondo e di tutte le culture di unirsi e condividere esperienze uniche.

Gli Aquiloni sono fatti a mano e realizzati secondo lo stile e la creatività di chi artigianalmente a mano lo realizza.


Organizzato dalla associazione ASBA, Associazione Stabilimenti Balneari Margherita di Savoia e dal suo presidente Avv. Tonino Capacchione, è un'associazione di categoria tra operatori turistici, con particolare riferimento agli stabilimenti balneari.


Negli ultimi anni sono emerse forme alternative di turismo per vivere i luoghi. Quello di Margherita di Savoia, giunto alla IX Edizione, si candida per diventare un appuntamento di culto per gli amanti del turismo green e della creatività sostenibile. Il festival degli aquiloni tra l'altro é il festival del colore, della creatività ma soprattutto della sostenibilità.


Il clima stimolante improntato al benessere, il mare, il sole, i colori, il sale, la cipolla bianca IGP, l'ottimo cibo, insomma gli ingredienti ci sono tutti

In cielo si poteva ammirare uno spettacolo colorato con forme e dimensioni degli aquiloni delle più originali e diverse: una esplosione di creatività al sapore di cartoni animati, di meduse, di maschere di carnevale, di dragoni e tanto ancora.


Il festival offre l'opportunità di scoprire la cultura locale, di assaggiare cibo tradizionale (vedi la cipolla bianca IGP, dolce e che si può mangiare anche cruda) e di conoscere le tradizioni e le usanze del posto. Tanta gente ha puntato gli occhi al cielo dalle prime luci dell'alba fino al tramonto. Il volo degli aquiloni mi ha regalato una occasione di libertà e di leggerezza con una compagnia di eccezione, un team di 5 colleghi, coordinato dalla bravissima Chiara Bufo (con me in foto)


che assieme a Capacchione ci hanno coccolato e accompagnato per un press tour di 2 gg alla scoperta delle saline di Margherita, della loro storia e delle tradizioni gastronomiche locale.


Ho scoperto un territorio fertile della nostra Puglia, che ha voglia di far sentire la sua voce e misurarsi nell'accoglienza turistica, calorosa e autentica, al fine di attirare visitatori da tutto il mondo e diventare una destinazione turistica imperdibile, che includa anche la promozione dell'ospitalità locale dei prodotti tipici e delle attività tradizionali. offrendo qualità e storia.

Durante la serata abbiamo anche partecipato alla prima edizione di Calici Volanti un evento di degustazione di vini per le vie del centro cittadino assieme a prodotti tipici locali. Il press tour è stata una occasione per fare network è nuove amicizie ma anche una occasione per creare una forte presenza online e per fornire informazioni utili ai visitatori.



DOVE SI TROVA MARGHERITA DI SAVOIA

Margherita di Savoia è una città situata nella regione Puglia, nel sud-est dell'Italia. Conosciuta principalmente per la lunghezza della sua spiaggia, Si estende per oltre 12 chilometri lungo la costa adriatica, rendendola una delle spiagge più lunghe d'Europa. Le Saline l'hanno resa celebre. Ho trovato in questa città una combinazione affascinante di bellezze naturali, cultura e tradizioni culinarie..

Questa città conserva un'atmosfera autentica. Essendo una destinazione ancora turistica in crescita, meno conosciuta rispetto ad altre città costiere italiane, offre un'opportunità per immergersi nella vita quotidiana dei residenti locali, scoprire le tradizioni locali e godersi un'esperienza più autentica.


Qui ci sono alcune cose interessanti che ti consiglio di vedere:

Castello di Margherita di Savoia: Situato nel centro della città, il Castello di Margherita di Savoia è un imponente edificio medievale risalente al XIV secolo. Puoi esplorare le sue sale e i cortili interni e ammirare la vista panoramica dalla sommità delle sue torri.

Torre Normanna: Questa torre di avvistamento risale al XII secolo ed è un altro importante punto di riferimento di Margherita di Savoia. Si trova all'ingresso del porto e offre una vista panoramica sulla città e sulla costa circostante.

Terme di Margherita di Savoia: Se desideri un momento di relax, puoi visitare le Terme di Margherita di Savoia e goderti un trattamento termale rigenerante. Le acque termali della zona sono apprezzate per le loro proprietà curative.


LA CIPOLLA BIANCA IGP DI MARGHIERITA DI SAVOIA, SIMBOLO DI IDENTITA' GASTRONOMICA

E' un ingrediente importante della dieta mediterranea. Tutti i dettagli li trovi qui

Se non amate le cipolle vuol dire che non avete mai associato quelle bianche di Margherita di Savoia. La cipolla bianca IGP (Indicazione Geografica Protetta) di Margherita di Savoia è uno dei prodotti tipici e distintivi della regione puglia. È considerata un'eccellenza della gastronomia locale e rappresenta una delle eccellenze agricole della zona.

Sembra assurdo, ma avendola testata personalmente posso confermare che la cipolla Bianca di Margherita di Savoia IGP è speciale per il suo profumo e per la sua leggerezza. Si distingue dalle altre varietà di cipolla per i bulbi particolarmente teneri, croccanti e dolci, con basso contenuto di sostanza secca. Ha una forte presenza di zuccheri che la rendono particolarmente dolce.

La storia della cipolla bianca IGP di Margherita di Savoia risale a diversi secoli fa. La coltivazione delle cipolle nella zona ha radici antiche, ma è nel corso del tempo che si è sviluppata la specifica varietà di cipolla bianca, che ha ottenuto il riconoscimento di Indicazione Geografica Protetta.

Questa cipolla è coltivata nelle terre fertili e ricche di sali minerali delle zone costiere di Margherita di Savoia, beneficiando delle condizioni climatiche e del terreno particolarmente adatto alla sua coltivazione. La salinità dell'ambiente circostante conferisce alla cipolla bianca di Margherita di Savoia un gusto unico e caratteristico.

L'importanza della cipolla bianca di Margherita di Savoia è stata riconosciuta ufficialmente nel 2008, quando ha ottenuto l'Indicazione Geografica Protetta (IGP) a livello europeo. Questo riconoscimento certifica la provenienza e la qualità del prodotto, proteggendolo da imitazioni e garantendo il legame tra la cipolla e il territorio di Margherita di Savoia.

Oggi, la cipolla bianca IGP di Margherita di Savoia è considerata un simbolo dell'identità gastronomica della regione. Viene coltivata con metodi tradizionali e rispettosi dell'ambiente, mantenendo le caratteristiche organolettiche che la contraddistinguono. La sua fama si è diffusa anche al di fuori dei confini locali, diventando un ingrediente pregiato nella cucina italiana e apprezzato sia dai gourmet che dagli chef professionisti.


LE SALINE

(Foto fonte WEB)

Le saline di Margherita di Savoia sono uno dei tesori nascosti della Puglia.

E' possibile organizzare delle visite guidate lungo il percorso anche al tramonto ammirando il colore del sole che regala emozioni indescrivibili.

Per le visite guidate potete contattare la SEDE DELLA LOCALE PROLOCO

La visita alle Saline di Margherita di Savoia si articola in alcune tappe che permettono di farsi un’idea di globale di tutta quella che è la procedura di ottenimento del sale, a partire dalle prima vasche evaporanti, vasche salanti fino al confezionamento.


Situate sulla costa adriatica, queste saline sono la più grande area salina d'Europa, con una superficie di circa 20.000 ettari. La produzione di sale in questa zona risale all'epoca romana, e le saline hanno una grande importanza storica e culturale nella regione. Le saline di Margherita di Savoia sono ancora in attività e producono un sale di alta qualità, apprezzato in tutto il mondo per il suo sapore unico. Quasi 5 tonnellate all'anno. Ma le saline di Margherita di Savoia non sono solo una meta per gli amanti del cibo e della storia. La zona offre anche una bellezza naturale unica, con paesaggi di dune di sabbia, lagune salmastre e una grande varietà di flora e fauna. Inoltre, la zona è rinomata per le sue proprietà terapeutiche e curative, grazie all'alta concentrazione di sali minerali e oligoelementi nelle acque delle saline. (TORNERO PER FARE I FANGHI).

Esiste un Lago di Argilla dove a breve spero di potervi documentare i benefici naturali sul mio corpo


IL MUSEO DELLE SALINE

Ho apprezzato il tour guidato al Museo delle Saline è un luogo che offre l'opportunità di conoscere la storia e la cultura della produzione del sale in questa zona della Puglia.

Tutte le info le trovi QUI

Il museo si trova all'interno dell'edificio dell'ex-stabilimento termale, che fu costruito alla fine dell'Ottocento per sfruttare le proprietà terapeutiche delle acque salmastre delle saline. Il museo ospita una vasta collezione di oggetti, strumenti e attrezzature utilizzati per la produzione del sale, testimonianze della vita degli operai e della comunità che ruotava intorno alle saline, fotografie e documenti storici. Inoltre, il museo offre anche la possibilità di scoprire la fauna e la flora che popolano le saline, con una sezione dedicata alla biodiversità della zona.


DOVE MANGIARE A MARGHERITA DI SAVOIA

Noi siamo stati in due ristoranti davvero superlativi.

Il Tourquemada Beach Club una location esclusiva direttamente sul mare aperta dalle 8 di mattina alle 2 di notte. Un luogo splendido dove davvero ho goduto appieno assieme agli altri commensali dei sapori della cucina mediterranea,Lo chef è davvero superlativo. Ci ha fatto stare bene suggerendoci alcune proposte unico del suo menù. Come il baccalà fritto con pastella al nero di seppia. Ma anche il polpo al vapore su letto di purea di barbabietola e immancabile per me che sono amante dei risotti quello alle telline, un frutto di mare tipico della zona, simile alle vongole ma con una forma più triangolare. Il design e l'inpiattamento erano molto curati.


e Apulia un delizioso ristorante a base principalmente di pesce. Ci hanno fatto assaggiare la Signora cipolla bianca, al forno, gratinata e con spuma di stracciatella e capocollo croccante. I primi piatti notevoli, ho apprezzato moltissimo la tavolozza di crudo mare.


83 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
IMG_3140_edited.jpg

Benvenuto nel mio mondo

Sono una giornalista pugliese, che crede ancora nelle favole e che ama condividere la magia dei suoi viaggi.

Questo blog è dI ricco di tanti contenuti che parlano delle mie  avventure in Puglia e Around the world

bottom of page