Cerca
  • manuelalenoci

Io, commissario per un giorno sul set di Lolita Lobosco

Aggiornato il: feb 10

Girata tra Monopoli e Bari, la serie andrà in onda su Rai 1 dal prossimo 21 Febbraio, con Luisa Ranieri nei panni del commissario di polizia Lobosco. La serie è ispirata ai romanzi della scrittrice pugliese Gabriella Genisi


"Per una donna essere in polizia non è una passeggiata, soprattutto se hai 40 anni, porti la quinta di reggiseno e ti chiami Lolita”. Un commissario di polizia così a Bari non se l’erano mai nemmeno immaginato… con quella quinta di reggiseno soprattutto, “che negli uomini evoca la pienezza dei frutti mediterranei”.


Un breve dietro le quinte non me lo sono voluto perdere nemmeno io. Ed è stato davvero molto divertente soprattutto perché di questi tempi (ottobre 2020) avvicinarsi a un set cinematografico non è per niente facile.

Ma sapere che girano nel paese in cui vivi le quattro puntate della serie “Le Indagini di Lolita Lobosco”, che andrà in onda su Rai 1 dal prossimo 21 Febbraio, ha stimolato la mia curiosità di vivere un giorno sul set.

Il mio talento ”da nulla è impossibile” quel giorno ha preso il sopravvento.

Missione: incontrare Luisa Ranieri, per l’appunto Lolita, commissario di polizia ispirato ai libri della scrittrice Gabriella Genisi. E' stato un attimo!


Quando il deus ex machina del centro storico di Monopoli ha visto il mio nome comparire sul display del suo cellulare, avrà subito pensato “ecco, sta chiem la chechecazz” (ecco mi sta chiamando questa rompiballe, chissà che vuole), frase amorevole che mi riserva tutte le volte che qualcuno gli parla di me o quando ci incontriamo.

Conoscendomi, come se mi avesse letto nel pensiero, sapeva già dove volevo andare a parare.

Con Titti è un rapporto di amore e odio, ci vogliamo davvero bene, almeno io gliene voglio. C’è grande rispetto reciproco, ma entrambi stiamo bene se ci prendiamo a piccole dosi.

L’ho raggiunto al suo bar nel centro storico di Monopoli e mi ha detto subito “statt calm, mo vedim” tradotto (porta pazienza che ora vediamo come fare).


Palazzo Palmieri e l'omonima Piazza a Monopoli (Ba) sono luoghi a me molto cari. Vederli trasformati in set televisivo è stata una bella sensazione. Anche perché anni prima, esattamente nel 2012, avevo romanticamente provato a “fare la regia di un evento”, proprio qui, quando questo angolo di storia cittadina, non era ancora particolarmente valorizzato.


Avevo trasformato questo luogo in un contenitore di emozioni dedicate al cibo come elemento di integrazione tra i popoli. Una cucina a cielo aperto, con chef stellati e autori italiani, che portavano in scena piatti tipici delle cucine internazionali (CUCINA SENZA FRONTIERE A MONOPOLI su Google trovate ancora diversi aneddoti e video niente male: VEDI pagina facebook ).

Dopo forse 2 ore di attesa davanti alla Questura, o meglio davanti al portone di Palazzo Palmieri trasformato per l'occasione, è arrivata lei, Luisa. sulla "bianchina" più celebre che vedrete in tv. Di bella è bella. Minuta, magra, perfetta nella sua semplicità.


Con grande attenzione alle misure anti - covid, ho avuto il piacere di conoscerla e scambiare due brevi e veloci chiacchiere di circostanza con lei, che si è simpaticamente prestata a immortalare il momento, assicurandoci che ci fosse il distanziamento giusto per poterci togliere la mascherina.



Non ci resta che attendere il 21 febbraio, per farci rapire dalla bellezza dei luoghi della Puglia, per sussultare di gioia davanti alla tv quando andranno in onda le scene girate nei posti belli in cui noi, gente di Puglia, viviamo quotidianamente.


Sento che ci lasceremo travolgere dalla tenace sensualità del commissario Lolita Lobosco, interpretato dalla attrice partenopea, ma dalla scorza pugliese, che tra slang dialettale e luoghi a noi noti, porterà ancora una volta la Puglia ed i suoi scorci più belli sul piccolo schermo.


893 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Benvenuto nel mio mondo

Sono una giornalista pugliese, amante del “vivere bene”.

Un po’ travel, un po’ fashion e un po FoodLover, questo blog è decisamente ricco di tanti contenuti che parlano delle mie mille avventure in Puglia e dintorni.